Nessun commento

Alice nel paese delle meraviglie

Vivere come Alice nel paese delle meraviglie.

Vivere il presente, non sempre tutto rose e fiori, avvolti in profumo di Parigi spruzzato nell’aria.

Un’esistenza dominata dall’attesa, perchè, si sa, è nell’attesa che risiede la magia più bella.

L’attesa, la realizzazione di un sogno è come quelle uova di cioccolato, in cui a volte puoi trovare un braccialetto d’argento, in altre un anello di plastica, ma la gioia più bella è aver tolto quella carta lucida color argento e quel grande fiocco rosso.

I sogni si sa non costano nulla e quindi sogniamo in grande e, se saremo fortunati, se avremo perseverato, un giorno tra mille biglietti potremo trovare quello con la scritta….hai vinto!

Ai sogni, alle lunghe attese e a un presente da vivere sempre a colori.

Questa per me è stata una settimana speciale, ho ritrovato il piacere di stare ai fornelli, mani impastate nella farina, tra il profumo di spezie  e il rumore della pioggia.

Ho raccolte le ultime more e ho finalmente trovato un pò di tempo per rinnovare la mia casa, trascurata per progetti di lavoro. Nuovi colori alle pareti, nuovi tessuti per tende, divani e tovaglie.

Io che adoro i cambiamenti ho bisogno che tutto ciò che mi circonda, io stessa, chi mi è accanto debba farmi pulsare il cuore e la mente. Così mi sono divertita nella mia stanza da letto, o meglio come la chiamo io, la mia stanza dei giochi, a creare nuovi abbinamenti per un autunno che si prospetta magicamente bello.

Tra i vari accostamenti, ve ne consiglio due.

I) Sovrapporre un abito sottoveste, tutte ne abbiamo almeno una nel nostro armadio, a t-shirt, pull minimal in viscosa, in lana, a manica corta/lunga è un modo per sfruttare abiti che riusciamo a mettere pochissime volte e nel contempo creeremo uno stile chic-casual.

II) Gonne e abiti in tulle, in pizzo, tessuti trasparenti indossateli su jeans skinny, pantaloni larghi con felpe over, un mix che ricorda tanto lo stile londinese, bellissimo.

 

In cucina, invece, provate due piatti davvero facili ma squisiti.

Purè di fave secche aggiungendo a crudo olio evo e tanto origano con striscioline di peperoni gratinati al forno con capperi e olive.

Cialda, una specialità pugliese, pomodori, cipolla rossa, acqua, olio, pane, sale e origano, un piatto estivo di cui una volta assaggiato ve ne innamorerete.

Martedì 13 settembre parto per 10 giorni, seguitemi su Instagram, vi porterò con me a Siviglia, Cordova, Granada……hola! 😎

Leave a Reply